Cartone ondulato e cartotecnica Teramo

  • xxx

    Il cartone ondulato e cartotecnica a Teramo è un materiale insostituibile nella logica dell’economia moderna. Fatto di carta ma tutt’altro che fragile, il cartone ondulato è in costante evoluzione qualitativa sia nelle prestazioni sia nei servizi offerti. È sempre stato e continua ad essere un protagonista della nostra quotidianità. Quest'ultimo è costituito da due superfici di carta chiamate copertine che racchiudono l’ondulazione cartacea che conferisce stabilità e resistenza all’insieme. I tipi di carta da copertina sono: Kraft (K), Liner (L), le quali possono essere avana o bianche. Le carte dell’ondulazione sono: Fluting (F), Wellenstoff (W), Medium (M), Usosemichimica(Us) e Semichimica (S). I collanti sono ormai tutti naturali, derivati da amido di mais e fecola.

    Il cartone ondulato e cartotecnica di Teramo è riciclabile e biodegradabile al cento per cento. Con l’introduzione delle nuove normative legate al settore imballaggi, il cartone ondulato diventa il materiale preferito per l’imballaggio. Le tipologie sono infinite ma si possono distinguere il tipo ad una sola ondulazione e quello a doppia onda. Tra le onde singole si trovano l’onda alta (chiamata C oppure A), la bassa (B) o la micro (E), anche se esistono altri tipi di onda poco usati come l’onda F, G e J. Le ondulazioni combinate alte/basse/micro danno origine a cartoni come il triplo (BA) e il microtriplo (EB). Esiste anche l’onda nuda, un cartone nel quale manca la copertina esterna e in cui l’ondulazione rimane scoperta; solitamente questo tipo di cartone viene accoppiato con una carta patinata.

    Cartoncino teso

    • Prima fase: Stampa offset a foglio su cartoncino patinato da duecento a cinquecento g/mq
    • Seconda fase: Fustellatura
    • Terza fase: Finestratura con film in PVC 20/100 micron
    • Quarta fase:
      1. Applicazione a maniglia con colla vinicola o ht melt
      1. Incollatura fustino
    • Quinta fase: allestimento per spedizione

      Microonda accoppiato
    • Prima fase: stampa offset a foglio su cartoncino patinato da duecento a trecentoventi g/mq
    • Seconda fase:
      1. Termo-formatura dell’onda con amido
      1. Accoppiamento in linea del foglio (pre-print) con onda e retro bianco interno con colla vinicola
      1. Applicazione nastrino apertura facilitata
      1. Taglio in uscita
    • Terza fase: fustellatura
    • Quarta fase:
      1. Applicazione maniglia con colla vinicola o hotel
      1. Incollatura fustino
    • Quinta fase: allestimento per spedizione